Cartoomics Movies Comics Games Homepage

Il Giappone nell’arte di Inkhand (Tav. 110)

Per la prima volta a Cartoomics, Inkhand presenta la sua Graphic Novel "Il Guardiano", oltre alle illustrazioni in vari formati (A3, A4, A5), il silent book di "Barbablù" e vari gadget

Dario Bellinato nasce a Camposampiero (PD) nel 1995. Consegue il diploma in Grafica Pubblicitaria nel 2014 a Castelfranco Veneto e fin dai primi anni, in contemporanea alla passione per la grafica sviluppa l’interesse per l’illustrazione. Nel 2016 realizza il suo primo libro illustrato dal racconto di Hans Christian Andersen “L’Usignolo”. Dal 2011 porta avanti il suo progetto personale “Inkhand”, il quale comprende illustrazione, grafica e abbigliamento. Si ispira molto alle opere di Hayao Miyazaki e ad influenze provenienti dal mondo dell'illustrazione e della street art. Nei primi anni si avvale solamente all’uso del bianco e del nero, disegnando con tecniche tradizionali ed inchiostri. Successivamente iniziano i primi lavori a colori in digitale, caratteristica che porta avanti tutt’oggi. La riscoperta del colore ha comportato anche un’evoluzione dei soggetti, nei quali sono sempre presenti  richiami alla natura e al surrealismo. Un altro aspetto fortemente presente è quello della cultura giapponese: dalle antiche stampe ukiyo-e fino ai manga degli anni 90 e agli anime dei giorni d’oggi. Nel 2017 illustra“Barbablù” di Charles Perrault e terminati gli studi all’Accademia di Belle Arti di Venezia  realizza la sua prima Graphic Novel autoprodotta “Il Guardiano”. Ad oggi collabora a progetti di illustrazione, grafica ed animazione.

 

 

I commenti sono chiusi