Cartoomics Movies Comics Games Homepage

Fantascienza – Con lo STIC la “galassia” Star Trek parla italiano

È dal 1982 che lo Star Trek Italian Club, il fan club dedicato al celeberrimo “brand” fantascientifico, rappresenta il massimo punto di riferimento italiano per tutti gli appassionati delle gesta di Kirk & Co. E a Cartoomics 2019 non poteva certo mancare…

Il nucleo di quello che sarebbe poi divenuto lo Star Trek Italian Club nasce nel 1982 raccogliendo una stretta cerchia di amici uniti da una comune passione: l’universo di Star Trek in tutte le sue forme e i suoi aspetti.

Senza lasciarsi scoraggiare dall’apparente deserto che lo circondava, il piccolo gruppo di appassionati iniziò ben presto la pubblicazione di Inside Star Trek, una fanzine contenente tutte quelle notizie reperibili all’estero in merito all’equipaggio della mitica astronave Enterprise (aggiornamenti sui film, romanzi, memorabilia e via dicendo) che tanto interessano ai fan.

Star Trek Italian ClubFin dalla sua nascita, lo STIC si è impegnato nel tentativo di rendere Star Trek più noto e diffuso in Italia. A questo scopo, dal 1987, il Club ha collaborato con case editrici di libri e fumetti, ha ottenuto la supervisione all’edizione televisiva italiana delle nuove serie, collaborando dal 1990 con Reteitalia (per Star Trek: The Next Generation), dal 1994 con la RAI (per i telefilm di Star Trek: Deep Space Nine e Star Trek: Voyager) e dal 2003 con La7 (per la nuovissima serie Enterprise), oltre che con la satellitare Jimmy. La stessa supervisione, per mantenere coerenti termini e modi di dire dell’universo di Star Trek, viene eseguita in collaborazione con la U.I.P. per gli ultimi film della saga: Generazioni (1994), Primo Contatto (1996), L’Insurrezione (1998) e La Nemesi (2003) e non ultimo Star Trek (2009) diretto da J.J. Abrams.

Nel 2003, infine, per il documentario Trekkies 2, prodotto da Denise Crosby per la Paramount, vengono effettuate riprese della “STICCON 2003”, dando così allo STIC una dimensione mediatica internazionale.

I servizi dello STIC

Moltissimi sono i modi con cui chi si associa allo STIC può contattare gli altri appassionati: la mailing list ufficiale dello STIC, Facebook, il Senato delle Razze, la STIC Academy, la Flotta Stellare e il servizio di corrispondenza e coordinamento. Il primo contatto avviene sul sito ufficiale, www.stic.it, che è da diversi anni il principale sito di riferimento di Star Trek in Italia e che si affianca alla rivista Inside Star Trek Magazine, l'unica rivista italiana esclusivamente dedicata a Star Trek.

Le convention

Due gli appuntamenti nazionali a cui molti degli appassionati partecipano: le STICCON e le Reunion organizzate in collaborazione con Ultimo Avamposto.

Lunga la lista degli ospiti che si sono alternati sul palco delle due manifestazioni : Gates McFadden (Beverly Crusher di TNG), George Takei (Sulu della serie Classica), Robert Picardo (il dottore olografico in Voyager), Marina Sirtis (il Consigliere Troi in TNG), Nichelle Nichols (Uhura della serie Classica), Denise Crosby (Tasha di TNG), Nana Visitor (il maggior Kira in DS9), Michael Dorn (Worf in TNG e DS9), Dominic Keating (Reed in Enterprise), Jonathan Frakes (William Riker in TNG), John De Lancie (Q in TNG), Nicole De Boer (Ezri Dax nella settima stagione di DS9), Anthony Montgomery (Travis Mayweather in Enterprise), sopra i quali spiccano i nomi dei leggendari Leonard Nimoy (il mitico Signor Spock!) e William Shatner (il grande capitano Kirk!). Avery Brooks (Cpt. Sisko in DS9) e Tim Russ (Tuvok in Voyager), Kate Mulgrew (Cpt. Janewey in Voyager), Connor Trinneer ( Comandante Tucker in Star Trek Enterprise).

Star Trek Italian ClubNell’ultima STARCON, il nuovo nome della manifestazione che racchiude non solo sci-fi ma anche fantasy, lo STIC ha avuto come ospiti Jason Isaac, Mary Chieffo e Reha Sharma, personaggi dell’ultima serie Star Trek Discovery.

Lo STIC a Cartoomics 2019

Allo stand dello Star Trek Italian Club intitolato ad Alberto Lisiero, in memoria del fondatore del Club, e allestito come di consueto nell’Area Fantascienza quest’anno all’interno del Padiglione 20, troverete innanzitutto amicizia, chiacchere e simpatia, ovvero tutto il necessario per trascorrere momenti piacevoli in compagnia di soci appassionati della saga e scambiare opinioni su vecchi film e, ovviamente, su ciò che riguarda la “galassia” di Star Trek.

A quasi trent’anni dalla sua nascita, lo STIC continua a portare avanti con impegno le proprie attività convinto che, sotto la sua veste fantascientifica, Star Trek contenga valori umani e morali di portata universale, che purtroppo troppo spesso vengono dimenticati, ed è deciso ad aiutare i suoi fan ad arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!

I commenti sono chiusi